Sport diffuso

Con il progetto “Sport diffuso”, lo sport è stato portato all’interno dell’università, a fianco delle attività accademiche con l’obiettivo di incentivare i membri della community a svolgere attività fisica.

Il progetto ha 3 obiettivi principali:

  1. Conciliare sport e studio/lavoro: spesso l’attività fisica non risulta essere una priorità per molti per motivi di tempo, di impegno nello studio/lavoro, o, semplicemente, perché non fa parte del proprio stile di vita. Il progetto, portando lo sport all’interno dell’università, aiuta i membri della community a cambiare la propria visione e ne facilita la gestione del tempo.
  2. Sviluppare senso di appartenenza: lo svolgimento di attività fisica collettiva crea un ambiente positivo e coeso. Il progetto, che coinvolge tutti gli attori dell’università (studenti, personale docente e personale tecnico-amministrativo), vuole rafforzare socializzazione ed esperienze condivise per un ampio sviluppo del senso di appartenenza allo stesso Ateneo.
  3. Promuovere uno stile di vita sano: l’Organizzazione Mondiale della Sanità definisce la salute come l’insieme del benessere fisico, mentale e sociale. Il progetto agisce su queste tre dimensioni poiché svolgere attività fisica porta a numerosi benefici, tra cui l’aumento della concentrazione, la riduzione dello stress e lo sviluppo di soft skills.

Il progetto si attua attraverso Sporty break, brevi pause di attività e Sport corner, angoli provvisti di attrezzature per specifiche attività.

Sporty break

Gli “Sporty break”, brevi attività di risveglio muscolare, stretching, respirazione e rilassamento, sono svolti insieme a un istruttore o un’istruttrice UniTrento Sport negli intervalli tra una lezione e l’altra, o nelle pause dallo studio/lavoro. La loro finalità è quella di staccare la spina e "ricaricare" la propria capacità di attenzione per continuare le attività formative/lavorative in maniera più proficua. 

In questo momento di emergenza sanitaria dovuta al Covid-19 la maggior parte delle attività vengono svolte online. Per questa ragione UniTrento Sport propone di continuare a beneficiare degli Sporty break anche a casa, in modalità telematica.

Sport corner

UniTrento Sport ha posizionato specifiche attrezzature sportive come tappeti elastici, vogatori e tavoli da ping pong in alcuni luoghi strategici all’interno e all’esterno dei Dipartimenti.

Vicino agli attrezzi è posizionato un QR code per mostrare agli studenti il loro utilizzo. Il QR code rimanda a video tutorial che mostrano gli esercizi che possono essere eseguiti.

Al momento il progetto è attivo nei Dipartimenti di Economia e Management, Ingegneria e Scienza dell'Informazione, e Psicologia e Scienze Cognitive.

Gli "Sport corner" sono basati sulla spinta gentile, ovvero sulla prospettiva che tempi e modi in cui le opportunità vengono presentate possano condizionare il comportamento delle persone in maniera prevedibile. UniTrento Sport ha cambiato la prospettiva: non è più lo studente/lavoratore che va in palestra, ma la palestra è nei luoghi di studio e lavoro.

 

Contatti