Il Cus stecca contro il Gardolo

Il ritorno dalle vacanze si dimostra difficile per i ragazzi di Jakovljevic e Dalla Torre. La sfida fra le prime due della classe termina infatti con il netto successo di Gardolo che ha la meglio su un Cus sottotono rispetto alle precedenti gare. Gli universitari non sono mai stati in partita perché nessun reparto ha funzionato come avrebbe dovuto. Dall'altra parte, invece c'è stata una squadra che ha sfoderato il meglio di sé. Non possono essere considerate attenuanti né l'assenza di due pedine fondamentali (Dolzan e Scauso), fuori anche per le prossime gare, né il consueto rallentamento degli allenamenti per le assenze di numerosi giocatori a causa delle festività di fine anno. “La partita più brutta dopo la partita più bella. Dobbiamo decidere chi siamo veramente” ha commentato coach Jakovljevic. Il riferimento è all'ottima prestazione degli universitari nell'ultima gara del 2019 a Riva contro la Virtus. Venerdì (palla a 2 ore 20.45) ultima partita del girone d'andata a Sanbàpolis contro il Pergine Audace.

Gardolo - CUS 98 - 64 TIMEOUTCUS
(28-18, 47-32, 73-45, 98-64)

Gardolo: Fauri (0), Savoia (29), Trivarelli (7), Bertoluzza (6), Tani (7), Valer (17), Lazzarotto (4), Perenzoni (2), Claus (7), Gambino (11), Bevilacqua (8).
All. Guastamacchia.

CUS: Bailoni (14), Giordano (5), Flamini (2), Covi (12), Dolzan (ne), Della Pietra (4), Zago (12), Prescianotto (2), Gecele (6), Zobele (7), Scauso (ne).
All. Jakovljevic, vice Dalla Torre.

Arbitri: Spinieli e Alimov

NOTE: Gardolo: tiri da tre 14 (Savoia 9, Valer 2, Trivarelli, Valer e Claus 1) tiri liberi 12/23. Cus: tiri da tre 4 (Bailoni 2, Covi e Zobele 1), tiri liberi: 16/19.