Derby, festa per il Cus basket

Sfida punto a punto contro Rovereto con presa di posizione finale dal Trento

Mercoledì 20 marzo

Cus - Junior basket Rovereto 79 - 66 (18-18, 31-36, 50-50, 79-66)

Cus: Scauso (5), Berselli (0), Montanarini (10), Bijedic (13), Zago (11), Della Pietra (4), Tutnjevic (0), Rinaldi (12), Rege Cambrin (0), Bambini (2), Zobele (22). Allenatore: Jakovljevic. Tiri da tre: 8 (Zobele 3, Rinaldi 2, Scauso, Bijedic e Zago 1). Tiri liberi: 7/11.

Rovereto: Bertuzzo (0), Brunori (6), Balde (1), Vinante (14), Dellantonio (21), Rosani (9), Rossaro (7), Zamboni L. (0), Zamboni D. (0), Prosser (0), Vugdalic (8). Allenatore: Debiasi. Tiri da tre: 9 (Vinante 4, Dellantonio e Rosani 2, Rossaro 1). Tiri liberi: 15/24

Arbitri: Guadalupi e Curcio

Un Cus incerottato riesce ugualmente ad avere la meglio su Rovereto al termine di una partita caratterizzata da una continua alternanza nel punteggio. Per trenta minuti la gara ha infatti visto prima una e poi l'altra squadra prendere il sopravvento con vantaggi anche di 7 o 9 punti. Decisivo si è rivelato l'ultimo periodo: la difesa degli universitari (a uomo come a zona) ha messo in difficoltà gli avversari mentre in attacco i ragazzi di Jakovljevic hanno migliorato la precisione. Il punteggio degli ultimi dieci minuti è stato eloquente: 29-16, vittoria conquistata e secondo posto confermato. Nonostante l'assenza – davvero pesante – di ben quattro titolari (Rege Cambrin presente solo per onor di firma, ma scavigliato).