Con il programma TOPSport l’Università di Trento accoglie e “sforna” campioni che scelgono di conciliare carriera sportiva e università

Paola Fusi è Responsabile della Divisione Comunicazione ed Eventi dell'Università degli Studi di Trento

Il modello di riferimento è quello anglosassone dove sport e università sono vissuti come un binomio inscindibile. Alla base vi è la consapevolezza che lo sport è uno stile di vita, un metodo per lavorare in squadra, per mantenere costanza e disciplina e l’Università di Trento lavora in questa direzione dal 2009.
L’impegno dell’Ateneo nel sostenere l’attività sportiva è stato tra i motivi che hanno portato a Trento la scorsa Universiade, quella di Trentino 2013 in cui otre 3.000 atleti di 52 Paesi si sono misurati nelle 21 discipline presenti sui campi di gara del Trentino.
Da questa importante avventura in cui l’Ateneo è stato protagonista l’attività e l’impegno verso lo sport hanno tratto nuova linfa e crescono, come cresce il gruppo degli atleti che fanno parte del programma dell’Ateneo “Top Sport” perché combinare agonismo e performance sportiva con la formazione accademica è sempre più una priorità.
Il programma offre agli studenti-atleti agevolazioni nello studio e una certa flessibilità didattica affinché conciliare la propria carriera sportiva con quella universitaria sia una pratica possibile costruendo un percorso alternativo, sicuro e stabile, da poter intraprendere accanto alla loro vita da atleti.

Diversi i nomi noti dello sport italiano che ad oggi sono passati dal programma TOP SPORT. Dopo aver accolto atleti come Karen Putzer (sci alpino), Matteo Anesi e Mirko Nenzi (pattinaggio), Paolo Bacchini (pattinaggio artistico), Lorenzo Gallosti e Michele Fedrizzi (Volley), il programma Top Sport ha visto recentemente un’altra importante adesione: Raffaella Masciadri capitana della Nazionale di pallacanestro è oggi iscritta all’Università di Trento, dove sta frequentando il corso di laurea magistrale a ciclo unico in Giurisprudenza.

E con un pizzico di orgoglio lo scorso 11 dicembre l’Ateneo ha inaugurato l’anno accademico sportivo, all’interno del quale sono stati premiati gli atleti TOP Sport che hanno concluso la loro carriera universitaria: Fabio Marsoner (Orienteering), Andrea Pilzer (Curling), Riccardo Tonetti (Sci alpino), Gabriele Canella (Sci-orienteering), Diana Da Rugna (Hockey), Lorenzo Gallosti (Volley) e Nicole Scalet (Orienteering).

Paola Fusi - Responsabile Divisione Comunicazione ed Eventi